closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

BLOCK FRIDAY

La variante «Omicron» spaventa. Tutti si blindano

Andrea Capocci

La variante sudafricana «Omicron» spaventa il mondo. Europa, Usa e Canada bloccano i voli con sette paesi africani. Riunione di emergenza all’Oms. Sulla pericolosità delle molte mutazioni del virus non ci sono certezze. Ma non si esclude l’aggiornamento dei vaccini

Pandemia, curva in continua crescita. Sale l’incidenza tra i 6 e gli 11 anni

Adriana Pollice

Il monitoraggio settimanale del ministero della Salute. Friuli Venezia Giulia da lunedì in giallo. In Alto Adige diventano 36 i comuni in rosso

Sudafrica in quarantena, ma bisognerebbe collaborare con il continente anziché isolarlo

Laura Burocco – CAPE TOWN

Il Paese oscilla tra l’orgoglio scientifico per aver individuato il virus modificato lanciando subito l’allarme, e i timori che qualcuno voglia far pagare a Pretoria la proposta di deroga temporanea alla proprietà intellettuale dei vaccini

Covid-19 in Italia

Dati aggiornati al 26 novembre 2021. Fonti: Ministero Salute-Protezione civile e Aifa

CASI GIORNALIERI

+13.686

Totale casi: 4.982.022

DECESSI

+51

Totale decessi: 133.537

VACCINATI

84,36 %

% di over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale

NON UNA DI MENO

27soc1-taglio-intervista-foto-andrea-sabbadini-non-una-di-meno
27soc1f01-firenze-giornata-contro-violenza-donne-foto-di-aleandro-biagianti

Non Una Di Meno, oggi a Roma il corteo

APPUNTAMENTO ALLE 14 IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA. Ritorna in presenza la marea di attiviste, associazioni e soggettività politiche per dire no alla violenza maschile e di genere

«Le famiglie delle donne uccise sono lasciate sole a gestire il dolore»

Alessandra Pigliaru

Un’intervista con Stefania Prandi, autrice di «Le conseguenze. I femminicidi e lo sguardo di chi resta». Reportage durato tre anni. «I cosiddetti «orfani speciali» non hanno un supporto adeguato dalle strutture di riferimento, ad esempio ai servizi di psicoterapia, ai risarcimenti e ai fondi della legge 4 del 2018»

IV CONFERENZA NAZIONALE SULLE DROGHE

«La legge va cambiata io vorrei ma non è facile»

Eleonora Martini – GENOVA

La Ministra Fabiana Dadone interviene alla Fuoriconferenza degli autoconvocati. Don Ciotti: «Il testo unico del ’90 non serve più, neppure modificato, perché è cambiato tutto»

ECONOMIA

Tim, vincono ancora i francesi: Gubitosi lascia, ecco Labriola

Massimo Franchi

La Partita della Rete. Vivendi impone cambio alla guida: arriva il ceo ora in Brasile. Lunedì sindacati in piazza. Respinta il primo assalto nebuloso degli americani di Kkr

L'INCHIESTA

Le mani su Ventotene

Giuliano Santoro

Lobby, affari, cemento: trame e sospetti attorno ai (tanti) soldi stanziati per gli 80 anni del Manifesto di Spinelli

LA STRAGE DEI MIGRANTI

27-est1-migranti-manica-intercettati-dalla-guardia-costiera-inglese-ap

Naufragio nella Manica, Macron non vuole la ministra di BoJo

Anna Maria Merlo – PARIGI

Irritazione per una lettera di Johnson. Il presidente ritira l’invito all’annunciato summit di domenica a Calais

Giovani, attivisti, classe media: chi scappa dal Kurdistan iracheno

Chiara Cruciati

La Bielorussia «regala» i visti, le agenzie viaggio tra Erbil e Baghdad vendono pacchetti turismo. Così è iniziata la nuova fuga da povertà e corruzione, mentre nella regione montano le proteste degli studenti. Ieri 600 rimpatri, altri 850 a breve. Ma in tanti hanno venduto tutto per pagarsi il viaggio

A L I A S

Alias

Joséphine Baker, il prossimo spettacolo

Matilde Hochkofler

J’ai deux amours / mon pays et Paris», canta Joséphine Baker sul palcoscenico del Casinó di Parigi nella rivista Paris qui remue. Siamo nel[...]

Alias

BilBOLBul, la casa del graphic novel

Virginia Tonfoni

Bologna è casa del BilBOlbul e in generale del graphic novel: nei primissimi anni 2000 iniziavano ad apparire nelle librerie i volumi di case[...]

Alias

Boris Charmatz, il Tanztheater è un terreno fertile

Dario Bellini

Con l’inizio della nuova stagione alla fine della prossima estate il nuovo direttore artistico del Tanztheater sarà Boris Charmatz, che ha rilasciato un’intervista esclusiva[...]

Alias

Le lotte di Paolo

Aldo Colonna

Molti lo conoscevano come quel barbuto che di tanto in tanto si affacciava sul palco del Teatro Parioli, a Roma, invitato per un applauso[...]

Alias

Quelle magnifiche ragazze con il Super 8

Silvia Nugara

Ondata, marea, emersione, immersione: la storia del femminismo si racconta spesso con metafore liquide come un moto ondivago di vite e idee che appaiono[...]

Alias

Cinema passione mia!

Enrico Caria

Tiè, tiè e tiè! alla faccia di chi lo dava per morto il cinema è vivo e vegeto. Magari più vegeto che vivo, anche[...]

RADAR MONDO

27est2f01-honduras-free-party-presidential-candidate-xiomara-castro-ap

Honduras al voto: la triste scelta tra trafficanti e corrotti

Gianni Beretta

Centro America. Domenica il narco-Stato elegge il nuovo presidente. Zero previsioni: sondaggi inaffidabili. Campagna insanguinata: uccisi 30 candidati al parlamento e ai municipi

27est2f02-isole-salomone-distrutta-chitown-ap-1

Scontri alle Salomone, interviene l’Australia

Lorenzo Lamperti

Non solo proteste anticinesi. All’origine dei disordini questioni interne e vicinanza a Pechino

CULTURE

Amor Towles, il volto innocente delle strade perdute

Guido Caldiron

Parla l’autore di «Lincoln Highway», edito da Neri Pozza. Una piccola favola on the road tra il Nebraska e Manhattan nell’America degli anni Cinquanta. «Un periodo interessante più per ciò che stava per accadere che per quanto avveniva allora. Certo, il Vietnam, ma anche il movimento per i diritti civili e la rivoluzione sessuale». «Racconto la transizione dall’essere bambini e affrontare il mondo attraverso la famiglia, fino a quando se ne plasma uno tutto da soli»

Ibtisam Azem, se un giorno i palestinesi sparissero

Chiara Cruciati

Nella Palestina storica è accaduto nel 1948. Nel romanzo di Ibtisam Azem accade oggi. Ne Il libro della scomparsa (Hopeful Monster, pp. 184, euro 23) la scrittrice palestinese, nata e cresciuta a Taybeh, a nord di Giaffa, immagina un assurdo: una mattina qualsiasi gli israeliani si svegliano e i palestinesi non ci sono più. Dissolti, volatilizzati

VISIONI

Dada Masilo fra danza, sacrificio e cambiamento

Francesca Pedroni – BRESCIA

Musica dal vivo, percussioni, voce per «The Sacrifice» lo spettacolo realizzato con The Dance Factory dove la coreografa si riappropria delle radici africane

Farouky: «L’oro nero in Myanmar è salvezza e condanna»

Lucrezia Ercolani

Il regista racconta il suo ultimo documentario «A thousand fires», presentato all’Idfa di Amsterdam

L'ULTIMA

Ferite di guerra in Congo

Michele Calamaio, Lorenzo Di Stasi – BRUXELLES

Seconda puntata del longform multimediale in tre capitoli sui rapporti tra diritti umani violati Repubblica democratica del Congo e i limiti della Direttiva europea che regolamenta l’importazione dei minerali provenienti da zone di conflitto. Le violenze contro le donne e i minori nel Nord e Sud Kivu sono un’emergenza nell’emergenza. In un ospedale di Bukavu c’è chi prova a curare almeno i danni fisici, con la chirurgia mininvasiva. «Continuerò con il dottor Mukwege a insegnare questa tecnica per aiutare sempre più persone – racconta al manifesto il professor Guy Bernard Cadière – però mi preoccupa l’impunità che c’è nel Paese: senza giustizia non ci sarà mai pace»

I PODCAST

Leggere il mondo con Paulo Freire

schermata-2021-09-15-alle-17.50.52

A voce scritta

fb-squared-avocescritta-50anni

GLI APPROFONDIMENTI

Medioriente Express

medioorientexpress-attesa

Il manifesto di bordo

manifestodibordocover

Rossana Rossanda

schermata-2020-09-23-alle-18.35.27

Benedetto Vecchi

benedetto2

Sguardo a levante

23clt1

LE RUBRICHE

La settimana enigmisera

box-prima-sett-enigmisera

Attenti ai dinosauri

attentiaidinosauri

Appuntamento al buio

appuntamentoxweb

Fuori dall'ombra

fuori-dallombra-studenti-solidali-bari-high

50 ANNI. VI SENTIAMO TUTTI

#ilmanifesto50

Il manifesto festeggia i suoi primi 50 anni con una campagna straordinaria dedicata ai lettori.

Articoli dedicati al cinquantesimo, tutti gli auguri vocali che ci avete mandato, un podcast con gli editoriali che hanno fatto la storia del giornale, due video per attraversare le immagini di mezzo secolo, il primo dei cinque album da collezione, uno per ogni decennio. .

I festeggiamenti sono appena cominciati.

LE T-SHIRT PER ILLUMINARE IL BUIO

Finalmente disponibili le nuove t-shirt del manifesto. Unisex e in cotone biologico. La scritta si illumina al buio.

Clicca qui per acquistarle sullo Store 

LE MONDE DIPLOMATIQUE DI NOVEMBRE

Preferenza nazionale, un rimedio da ciarlatani

A sei mesi dalle elezioni presidenziali in Francia, l’estrema destra sta monopolizzando la scena mediatica e politica. I suoi due candidati potenziali, Marine Le Pen e l’editorialista xenofobo Éric Zemmour, raccolgono insieme il 35% delle intenzioni di voto nei sondaggi – una situazione senza precedenti in Francia. Approfittando dell’inerzia e della dispersione delle forze di sinistra, stanno imponendo i loro temi. Tra questi, accanto alla «grande sostituzione» e alla minaccia islamista, la preferenza nazionale occupa un posto di rilievo

in edicola dal 16 novembre a 2 euro + il prezzo del quotidiano

Politica

Ciaccheri: «Una rete di giovani amministratori per rigenerare la sinistra»

Andrea Carugati

Internazionale

Primo caso di variante Omicron in Israele, l’allarme di Bennett

Michele Giorgio

Europa

Naufragio nella Manica, Macron non vuole la ministra di BoJo

Anna Maria Merlo

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.