Rajoy destituisce governo e presidente della Catalogna, prende il comando dei Mossos e della Radio-Tv catalana, promettendo «elezioni entro 6 mesi». Venerdì vota il Senato. Puigdemont: «Il peggior attacco dai tempi di Franco». «È un golpe», a Barcellona mezzo milione in piazza

Editoriale

Precipizio balcanico

Tommaso Di Francesco

Diranno che è una «modalità moderata» l’applicazione dell’articolo 155 della Costituzione spagnola scelta ieri dal premier spagnolo Rajoy per fermare […]