closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Ciao Lomu, gigante buono del rugby

Sport. È morto ad Auckland ad appena quarant’anni Jonah Lomu, l’ala più forte della storia del rugby. Potente e velocissimo, in appena cinque anni di attività ha segnato il record di mete in Coppa del mondo. Naturalmente con la maglia degli All Blacks

Jonah Lomu in azione con la maglia nera della nazionale neozelandese di rugby

Jonah Lomu in azione con la maglia nera della nazionale neozelandese di rugby

Quarant’anni sono maledettamente pochi per prendere congedo dal mondo. Soprattutto se sei stato il giocatore più famoso della storia del rugby, il gigante buono capace di brutalizzare gli avversari sul campo ma anche di conquistare i bambini con uno sguardo dolce e i modi gentili. Quel fisico scultoreo, quella forza dirompente che sul terreno di gioco nessuno riusciva ad arginare, nascondevano però un’insidia mortale: la sindrome nefrosica, una malattia dei reni che poco alla volta ha messo in ginocchio Jonah Lomu, provocandone alla fine il decesso, avvenuto martedì notte nella sua casa di Auckland. Lascia una moglie, Nadene, e due...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi