closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Schiaffo della Consulta di Varsavia alla Ue: prevale la legge nazionale

Scenario da Polexit. «Gli organi europei operano oltre le competenze affidategli dalla Repubblica di Polonia». Con questo verdetto non viene soltanto sancita la superiorità di una legge nazionale sulle norme comunitarie, ma anche i pronunciamenti stessi della Corte di giustizia dell’Ue vengono considerati una forma di interferenza

I giudici polacchi Julia Przyłębska e Piotr Pszczółkowski

I giudici polacchi Julia Przyłębska e Piotr Pszczółkowski

Il Tribunale costituzionale sospinge Varsavia verso una possibile «Polexit». La sentenza di ieri, pronunciata dalla corte presieduta da Julia Przyłębska, una fedelissima di Jarosław Kaczyński, numero uno del partito della destra populista di Diritto e giustizia (Pis), non lascia spazio a dubbi: «Gli organi Ue operano oltre le competenze affidategli dalla Repubblica di Polonia». Con questo verdetto, non viene soltanto sancita la superiorità di una legge nazionale sulle norme comunitarie, ma anche i pronunciamenti stessi della Corte di giustizia dell’Ue vengono considerati una forma di interferenza. «Mi auguro che il verdetto del Tribunale costituzionale venga rispettato dalla corte Ue e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.