closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Vaccini per i palestinesi, tante voci poche certezze

Covid-19. In Israele la campagna di immunizzazione partirà il 23 dicembre, nessuna data invece per i palestinesi costretti a contare sugli aiuti internazionali

Gaza, misure anti-Covid

Gaza, misure anti-Covid

Il dottor Ali Abed Rabbo getta acqua gelata sul cauto ottimismo generato in Cisgiordania dalle voci dell’arrivo, già a primi di gennaio, di 150mila dosi del vaccino russo Sputnik V. «Non ho conferma di ciò che riportano i giornali locali» dice al manifesto Abed Rabbo, direttore generale del ministero della sanità palestinese per i servizi di emergenza. «Potrebbero arrivare - aggiunge - un numero limitato di dosi nel quadro del Covax Facility, il programma dell’Oms che garantisce l’accesso equo ai vaccini. E le useremo per vaccinare il personale medico e, speriamo, un po’ delle persone più esposte alle conseguenze gravi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.