closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Tutti contro il piano casa di Solinas, anche il governo

Sardegna. Il ministero è pronto a impugnare la legge che smantella il Ppr con una colata di cemento. Gli ambientalisti trovano alleati

I ginepri abbattuti nel Parco naturale di Porto Conte (Alghero) dalla proprietà dell’hotel Capo Caccia

I ginepri abbattuti nel Parco naturale di Porto Conte (Alghero) dalla proprietà dell’hotel Capo Caccia

«Con la proposta di Piano casa presentata dalla giunta regionale della Sardegna ci troviamo di fronte a un disegno di legge che si avvia a violare i diritti costituzionali recepiti e messi in atto dalle norme di tutela contenute nel Piano paesaggistico regionale sardo. Stando così le cose, se la proposta fosse approvata verrebbe certamente impugnata dal governo». Così la sottosegretaria al ministero dello sviluppo economico Alessandra Todde (M5S) sul progetto di legge della giunta guidata dal sardo leghista Christian Solinas che prevede incrementi volumetrici sino al 50 per cento sulle coste nella fascia protetta dei 300 metri dal mare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi