closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Trappola libanese

Libano. In un paese strangolato dalla crisi economica per 1,5 milioni di profughi siriani diventa ogni giorno più difficile vivere. E mentre i libanesi fuggono, ora temono di essere cacciati in massa

Profughi siriani in una campo in Libano

Profughi siriani in una campo in Libano

Il Libano è sempre stato una sorta di stazione per i siriani. Un luogo di passaggio verso altri paesi per chi non può o non vuole tornare in Siria quando il conflitto sarà finito, o una sala d'attesa per chi ancora nutre il desiderio di tornare a casa un giorno. Le stime dell'Unhcr parlano di 1.5 milione di rifugiati, di cui quasi l'80% privo del permesso di soggiorno (iqama) che in assenza del riconoscimento dello status di rifugiato (Beirut non ha firmato la Convezione di Ginevra del 1951), è una condizione necessaria sia per poter vivere nel paese senza il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.