closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Socialisti in crisi, per Mitterrand solo la vecchia guardia

Francia. Spaccatura tra generazioni: ai festeggiamenti per l’elezione all’Eliseo quarant’anni fa, il segretario del partito non c’è. «Non sono un guardiano di museo», si è giustificato Olivier Faure. Pesano anche le responsabilità nel genocidio dei Tutsi in Rwanda nel 1994

François Hollande davanti al francobollo commemorativo per il 100mo anniversario della nascita di François Mitterand, in basso la prima pagina di «Libération» di ieri

François Hollande davanti al francobollo commemorativo per il 100mo anniversario della nascita di François Mitterand, in basso la prima pagina di «Libération» di ieri

È «la crisi dei quarant’anni» ha ironizzato il quotidiano Libération. Il 10 maggio 1981, François Mitterrand è stato eletto presidente, primo socialista nella V Repubblica. La sinistra era stata all’opposizione per più di vent’anni. Allora, c’era stata una grande festa alla Bastiglia, c’era una grande speranza di «cambiare la vita». Niente di tutto ciò 40 anni dopo. LA VECCHIA GUARDIA domenica ha festeggiato la ricorrenza al Creusot, un comune operaio, l’ex presidente François Hollande ha rivendicato la successione: Mitterrand, governo Jospin, la sua presidenza dal 2012 al 2017, con un sottinteso confuso riguardo a se stesso rispetto alle presidenziali del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi