closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Re David: «Lo sciopero generale risposta giusta al niente della manovra»

Intervista alla Segretaria Fiom. La leader dei metalmeccanici Cgil: definirlo "eversivo" è un grave arretramento nella democrazia del paese. Noi lo proclamammo già a ottobre perché nella legge di bilancio non c’è traccia di politica industriale e lotta alle delocalizzazioni. Politici e commentatori scollati dalla realtà del paese

Una manifestazione della Fiom a piazza del Popolo a Roma

Una manifestazione della Fiom a piazza del Popolo a Roma

Francesca Re David, segretaria generale della Fiom, il 28 ottobre il Comitato centrale votò otto ore di sciopero. Vi accusarono di «fuga in avanti». Alla fine Cgil e Uil hanno deciso per lo sciopero generale. Potete rivendicare di aver avuto ragione. I metalmeccanici sono una categoria particolarmente esposta alla mancanza di risposte nella legge di Bilancio. Il settore industriale davanti ad una epocale transizione di sistema ambientale, energetico e digitale in cui si sono aperti dei disastri: da giugno abbiamo multinazionali che delocalizzano - ultima delle quali giovedì gli svizzeri di Ronal Group che hanno annunciato la chiusura della Speedline...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.