closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Polonia, governo in crisi di consensi. La polizia picchia duro all’università

La protesta non si ferma. Secondo un sondaggio del Cbos, soltanto il 35% dei polacchi approva il premier della destra populista Morawiecki. Nel Paese proseguono le manifestazioni contro la legge sull’aborto, agenti in assetto antisommossa sconfinano nella sede del Politecnico di Varsavia

Varsavia, la deputata d’opposizione  Barbara Nowacka accerchiata

Varsavia, la deputata d’opposizione Barbara Nowacka accerchiata

Gradimento in caduta libera per la coalizione di governo della destra populista guidata da Diritto e giustizia (Pis). Secondo un sondaggio del Cbos soltanto il 35% dei polacchi sembra approvare la condotta del gabinetto del premier Mateusz Morawiecki. I dati sono stati raccolti all’inizio di novembre prima dell’annunciato veto di Varsavia al prossimo bilancio Ue ma dopo il verdetto choc del Tribunale costituzionale che ha reso quasi impossibile per le donne polacche il ricorso all’aborto terapeutico. Il governo aveva poi pensato, non senza una certa ingenuità, che la società civile avrebbe incassato il colpo senza protestare, in virtù delle misure...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi