closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Pertini, Berlinguer il Pci e la scossa

La scossa che non cambiò l'Italia. Antonio Bassolino ricorda le ore e i giorni immediatamente successivi al sisma. Quando l’Italia non aveva capito l’entità del dramma

Irpinia

Irpinia

«Faceva caldo quella domenica, un caldo innaturale, ero uscito per una passeggiata con la maglietta estiva. Ho il ricordo incancellabile di un sole enorme che al tramonto incombe sulla città e i palazzi». Antonio Bassolino, 33 anni allora, era segretario regionale del Pci in Campania e componente della direzione nazionale del partito. Per quattro anni, fino al 1975, era stato segretario della federazione irpina, la provincia all’epicentro del terremoto devastante delle 19.34 di quel 23 novembre 1980, quarant’anni fa ieri. Bassolino, come tutti quelli che li hanno attraversati, ricorda perfettamente quei novanta secondi. «Ero in poltrona a leggere quando il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.