closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ossessione lgbtq, Orbán ci prova con il referendum

Ungheria. Il parlamento dà l’ok alla consultazione sulla legge che intende vietare ogni forma di «incoraggiamento» dell’omosessualità presso i minori

Protesta lgbt davanti al parlamento di Budapest

Protesta lgbt davanti al parlamento di Budapest

Ci siamo: ora il governo presieduto da Viktor Orbán ha il benestare del parlamento per tenere un referendum sulla legge che intende vietare ogni forma di «incoraggiamento» dell’omosessualità presso i minori. Si tratta di una legge approvata lo scorso giugno e definita «vergognosa» da Ursula von der Leyen, tanto che la Commissione europea ha avviato una procedura di infrazione contro tale provvedimento che, secondo i vertici Ue e gli attivisti per i diritti umani, discrimina la comunità Lgbtq. E si parla già dei quesiti previsti nella consultazione per conoscere il parere degli ungheresi sull’argomento. A questi ultimi verrà chiesto se...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.