closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Omicidi, contagi, terre rubate. Il lento genocidio

Brasile. Il rapporto annuale sulle violenze contro i popoli indigeni brasiliani. 182 nativi assassinati, il 60% in più del 2019. 43.000 i casi di Covid, 900 decessi

Se nel mondo Bolsonaro viene trattato come un appestato non mancano certo le ragioni. Il rapporto della Commissione parlamentare di inchiesta sulla gestione della pandemia, con la richiesta di incriminazione del presidente per crimini contro l’umanità e altri otto capi d’accusa; le denunce presentate via via contro di lui presso il Tribunale penale internazionale; la devastazione dell’Amazzonia e le sistematiche aggressioni ai popoli indigeni; il negazionismo climatico; le minacce di golpe e l’esaltazione della dittatura; le dichiarazioni misogine e omofobe; i legami familiari con le milizie e i casi di corruzione: ce n’è più che abbastanza per capire come mai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.