closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Navalny interrompe lo sciopero della fame: «Obiettivi raggiunti»

Russia. L'annuncio dal carcere dell'oppositore russo dopo le manifestazioni di mercoledì scorso, a cui sono seguiti centinaia di arresti. Mosca alla comunità internazionale: «Concentratevi sui vostri problemi»

Aleksej Navalnyj

Aleksej Navalnyj

L’oppositore russo Aleksej Navalnyj ha annunciato la fine dello sciopero della fame, iniziato il 31 marzo scorso per protestare contro le condizioni della sua detenzione a seguito dell’arresto nel quadro del caso Yves-Rocher. L’annuncio arriva dopo le manifestazioni di mercoledì scorso, durante le quali, secondo Navalnyj, è stato «ottenuto abbastanza da revocare lo sciopero». Le condizioni dell’attivista erano andate peggiorando negli ultimi giorni, tanto da richiedere un trasferimento in una struttura civile nella regione di Vladimir – dove sta scontando la sua detenzione – per accertamenti: una situazione che ha spinto giovedì anche i suoi medici personali a esprimersi contro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi