closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Navalny, dall’Onu alla Ue è un coro: «Arresto inaccettabile, liberatelo immediatamente»

Le reazioni. L’arresto del principale oppositore di Putin scatena le cancellerie occidentali. Ursula von der Leyen: «Imprigionare oppositori politici è contrario agli impegni internazionali siglati dalla Russia»

Navalny dopo l'arresto a Mosca

Navalny dopo l'arresto a Mosca

Condanna internazionale in occidente per l’arresto dell’oppositore Alexei Navalny, domenica, al suo rientro in Russia cinque mesi dopo l’avvelenamento a Tomsk in Siberia e la successiva evacuazione in Germania, dove è stato curato. L’Alto commissariato Onu per i diritti umani ha chiesto ieri la sua «liberazione immediata», come l’équipe del presidente eletto Usa, Joe Biden (e Mike Pompeo, alle sue ultime ore come segretario di stato). Per l’Unione europea, l’arresto dell’avvocato oppositore di Vladimir Putin è «inaccettabile», ha twittato il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel. LA PRESIDENTE della Commissione, Ursula von der Leyen, condanna «l’imprigionamento di Alexei Navalny» e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi