closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Morales scatenato contro gli «antievismi»

Bolivia. Fratture e dissenso nel Mas dopo la disfatta al secondo turno delle amministrative dello scorso 11 aprile. L'ex presidente annuncia una sorta di purga e chiede ai suoi maggiore «disciplina»

Evo Morales

Evo Morales

A fare un passo indietro Evo Morales non ci pensa minimamente. E anzi tutto indica che voglia riprendersi il pieno controllo del partito, il Movimento al Socialismo, magari nella prospettiva di ricandidarsi alla presidenza del paese. Una possibilità, questa, ancora aperta, dal momento che il Tribunale costituzionale ha respinto il ricorso per l'annullamento della controversa sentenza del 2017 sulla cosiddetta «rielezione indefinita», quella che aveva consentito a Morales di ricandidarsi nel 2019, con tutto ciò che ne sarebbe seguito. In ogni caso, per Morales, la priorità è ora stroncare il dissenso interno, ulteriormente cresciuto dopo la disfatta del secondo turno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi