closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

La gogna degli espulsi

Mali. Rischiano la vita cercando miglior fortuna altrove. Se respinti o costretti a tornare nei paesi di partenza la loro sorte è segnata: vengono emarginati. Storie di migranti di ritorno in Mali

Murales.

Murales.

All’aeroporto Modibo Keïta- Sénou di Bamako i migranti espulsi dalla Francia sbarcano tutte le settimane. «Non importa che ci sia il covid-19 o no, dall’Europa continuano ad arrivare voli con a bordo giovani maliani a cui non è stato riconosciuto un regolare permesso di soggiorno», racconta Ousmane Diarra, presidente l’Associazione Maliana degli Espulsi (Ame). REALTÀ MALIANA CREATA nel 1996, l’Ame è stata costituita al fine di rappresentare i numerosi rimpatriati, in un paese dove i cosiddetti migranti di ritorno non sono assistiti né incoraggiati a reintegrarsi. «Alcuni di loro hanno vissuto all’estero anche vent’anni e quando rientrando si sentono alienati....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.