closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

India, più foreste e meno diritti

Globalizzazione. Una legge del governo Modi sulla compensazione climatica consente di espropriare le terre agli indigeni per riforestare il paese

Il 13 ottobre, 2017, il villaggio di Jhadutola, nello stato centrale del Jharkhand, uno degli stati indiani con maggiore copertura forestale, è stato invaso dalle forze dell’ordine che accusarono gli abitanti di occupare illegalmente il territorio. «Abbiamo vissuto in queste terre da secoli, che coltiviamo ogni giorno per il sostentamento della nostra comunità», commenta uno degli abitanti del villaggio. Mentre la situazione si fa sempre più critica, gli abitanti spiegano di essere stati falsamente accusati per favorire lo sgombero delle terre e consentire l’attuazione di nuovi progetti di riforestazione. Un evento di abuso simile si era verificato qualche mese prima,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi