closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

In Cile gli studenti ribelli sospendono il test classista

Boicottaggi. Azione collettiva contro il Psu, l'esame che apre (o chiude) le porte delle università: licei occupati e attacchi hacker. Il governo minaccia la repressione, ma intellettuali, artisti e docenti stanno con i giovani

Protesta popolare in Cile

Protesta popolare in Cile

Sono proprio gli studenti il maggiore incubo del governo Piñera. Sono stati loro ad aver dato inizio alla rivolta sociale con l’«evasione di massa» cominciata il 14 ottobre, quando in migliaia hanno scavalcato i tornelli della metro senza pagare per protestare contro l’ennesimo aumento del costo del biglietto della metropolitana, rivendicando un trasporto di qualità e accessibile a tutti. E sono ancora loro, in questo inizio d’anno, a dar vita a una massiccia protesta contro lo svolgimento dei test di ingresso alle università, noti come Psu (prova di selezione universitaria), uno dei pilastri su cui si fonda il sistema di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.