closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Il sindaco d’Italia non si dimette

Comunali. Roma, Torino, Napoli. Tra sinistra interna e Ala centrista, Palazzo Chigi teme di finire azzoppato prima del «plebiscito» sulle riforme di ottobre. Dalla Gruber Renzi fiuta l’aria ed esclude dimissioni (da segretario) in caso di sconfitta ai ballottaggi. E minaccia la minoranza del partito: userò il lanciafiamme

Renzi e, sullo sfondo, Denis Verdini

Renzi e, sullo sfondo, Denis Verdini

C’è almeno una parola che, almeno fino a ottobre, Matteo Renzi preferirebbe espungere dal dizionario: «Dimissioni». Il premier gioca in casa, da Lilli Gruber, e chiarisce subito quale interpretazione si debba dare dei ballottaggi prossimi venturi: «Se il Pd perde a Roma e Milano, assolutamente non mi dimetto. Ho sempre detto che alle amministrative si sceglie il sindaco». Poi c’è Torino, dove nonostante il vantaggio iniziale i bookmaker continuano a dare Appendino in piena corsa, e lo stato maggiore del Nazareno concorda: «Tutti i ballottaggi sono 1X2. Ma credo che l’esperienza e la competenza di Fassino possano essere un punto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.