closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Hariri annuncia le dimissioni. Ma la piazza libanese non smobilita

Libano. Il capo dello Stato ha preso tempo e terrà un giro di consultazioni prima di chiedere al governo dimissionario di garantire l’ordinaria amministrazione

Scontri in Libano

Scontri in Libano

Ieri il primo ministro libanese, Saad Hariri, ha annunciato le dimissioni, ammettendo di essere a un «punto morto» nel tentativo di risolvere la crisi innescata dalle proteste popolari iniziate in tutto il paese quasi due settimane fa. I manifestanti chiedono l’uscita di scena dell’intera classe dirigente, ritenuta corrotta e responsabile della grave crisi economica in cui versa il paese. Nel corso del discorso di poco più di due minuti, Hariri ha affermato che «è tempo di un grande shock per risolvere la crisi», e ha concluso dicendo che «nessuno è più grande di questo paese». Il capo dello Stato ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.