closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Guerra tra gang in un carcere brasiliano: 57 morti

Brasile. La battaglia scoppiata lunedì mattina in una prigione brasiliana: 16 decapitati, gli altri uccisi dal fumo dell'incendio appiccato da uno dei due gruppi. A monte carceri sovraffollate e senza finanziamenti. Ma Bolsonaro, invece di investire nelle prigioni esistenti, ne promette di nuove

Il bilancio della guerra tra gang scoppiata lunedì in un carcere brasiliano è di 57 morti. Cinque ore di scontri violentissimi iniziata di prima mattina: 16 decapitati, altri morti soffocati dal fumo dell’incendio appiccato dai membri della gang Comando Classe A che hanno invaso la parte del carcere di Altamira (Stato di Pará) occupata dal gruppo rivale Comando Vermelho. Il fuoco è divampato velocemente, mentre due guardie venivano prese in ostaggio e rilasciate solo dopo ore. Adesso, fa sapere il ministero della giustizia, i leader dell’assalto saranno trasferiti in centri di detenzione federali. Quello di Altamira ospita 343 detenuti, a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.