closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Gkn persevera, con la paura di pagare i 500 licenziamenti

Delocalizzazioni. La multinazionale prova per la terza volta a convocare un incontro con Rsu e sindacati escludendo le istituzioni, temendo di restare invischiata nelle maglie del provvedimento anti-delocalizzazioni del governo. Che dopo due mesi ancora non c'è, mentre è già pronto l'incisivo pdl degli avvocati e giuristi progressisti, che dopo l'ok degli operai è atteso in Parlamento.

Gli operai Gkn alla testa del corteo del 18 settembre

Gli operai Gkn alla testa del corteo del 18 settembre

Il terrore di dover mettere mano al portafoglio moltiplica gli sforzi di Gkn e del fondo Melrose che la controlla. L'obiettivo dichiarato è quello di far ripartire al più presto la procedura di licenziamento collettivo di 500 operai, azzerata dal giudice del lavoro, e chiudere una volta per tutte lo stabilimento di via Fratelli Cervi. Così la multinazionale prova per la terza volta in pochi giorni a convocare un incontro, “con la partecipazione delle sole Rsu e delle organizzazioni sindacali territoriali”. Escludendo quindi, una volta ancora, le istituzioni. Ma con la richiesta di svolgerlo, il prossimo venerdì primo ottobre, “presso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.