closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Emissioni zero», la frenata delle case automobilistiche

Cop26. L’ok alla transizione da Ford, General Motors, Mercedes Benz e Volvo. La tedesca Bmw prende le distanze, che la ritiene addirittura «dannosa». Anche l’Italia si tira indietro

Smog.

Smog.

Alla Cop26 di Glasgow ieri si è parlato di trasporti, responsabili di quasi un quarto delle emissioni globali, ma alla fine non ci si è mossi granché. Se è vero che diversi Paesi e aziende hanno annunciato un piano per fermare, nei prossimi due decenni, la vendita di auto alimentate con combustibili fossili, la benzina o il diesel, per ridurre una fonte significativa di emissioni, lo è anche che l'impatto di queste misure sarà probabilmente limitato: Paesi come gli Stati Uniti, la Cina, ma anche la Francia e la Germania, dove hanno sede importanti casi automobilistiche, non hanno aderito all'«Accordo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.