closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Dl sicurezza, finisce nel caos l’era Salvini

Con 153 voti a favore il Senato approva le nuove norme. Scontri in aula con la Lega, due feriti

Un assistente parlamentare e un senatore questore, Antonio De Poli dell’Udc, finiti in infermeria per gli spintoni ricevuti, De Poli con una spalla lussata. Fischietti, striscioni contro gli ex alleati del M5S, urla e i richiami inutili del presidente di turno per ripristinare un minimo d’ordine. E’ finita come era cominciata la discussione al Senato sulla fiducia al decreto Sicurezza, vale a dire con la Lega scatenata pur di evitare che dopo il voto della Camera, anche quello del Senato mandasse definitivamente in soffitta i decreti anti immigrazione e anti ong di Matteo Salvini. Alla fine quello che doveva essere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi