closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Cop26, le promesse della finanza «verde» Ma le ong non ci credono

A Glasgow 450 istituti finanziari si impegnano a rispettare gli accordi di Parigi. «La City abbandonerà il carbone»

Le promesse non sono mancate al terzo giorno della Cop26 di Glasgow. Il cancelliere dello Scacchiere, Rishi Sunak, ha annunciato che 450 istituti finanziari (banche, assicurazioni, gestori di patrimonio ecc.), con sede in 45 paesi e presenti nei 6 continenti, si sono impegnati a rispettare i termini dell’Accordo di Parigi e a attuare la transizione verso una finanza “verde” dal 2023, per raggiungere la neutralità carbonio nel 2050. CI SARANNO piani annuali, con revisione degli obiettivi ogni 5 anni, secondo Sunak. Il paese ospite aggiunge: la City sarà «decarbonata», «il settore finanziario ha capacità di investire migliaia di miliardi» nella...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.