closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Catalogna, tensione continua. Ma Sánchez guarda a destra

Spagna. Proteste e cariche della polizia in tutta la regione. S’indaga su «Tsunami Democràtic» per capire chi c’è dietro. Per ora l’unico volto noto è quello dell’ex ct del Barça Pep Guardiola. Sánchez chiede a Pp e Ciudadanos di fare fronte comune contro le proteste

Manifestazione a Barcellona; in basso  Pep Guardiola legge il comunicato di «Tsunami Democràtic»

Manifestazione a Barcellona; in basso Pep Guardiola legge il comunicato di «Tsunami Democràtic»

Il giorno dopo la storica sentenza sui leader indipendentisti, la Catalogna si è risvegliata leccandosi le ferite di una giornata molto complicata. Dopo il blitz dei manifestanti all’aeroporto del Prat di Barcellona, lunedì sera, sono stati cancellati un centinaio di voli (quasi il 10%). La protesta era stata istigata da un misterioso collettivo apparso sulle reti (che comunica soprattutto via Twitter, 160mila followers e su Telegram, 250mila, e che da ieri ha anche una specifica app) chiamato «Tsunami Democràtic», che aveva invitato a bloccare l’aeroporto della capitale catalana. Neanche la chiusura delle strade, il blocco di metro e treno, li...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.