closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Arabi per Bibi, la linea rossa è superata

Israele/elezioni. I palestinesi cittadini di Israele si dividono dopo la frattura nella Lista araba. Il 25% potrebbe votare per i partiti sionisti. E l'islamista Mansour Abbas pensa a un'alleanza con Netanyahu

Nell’angolo del suo giardino ombreggiato da robusti alberi di limoni, Salwa, una attivista di Haifa dei diritti della minoranza araba, risponde con riluttanza alle nostre domande sul destino che avrà la Mustarake, la Lista unita araba, alle elezioni del 23 marzo. «Nel giro di qualche mese è diventato tutto così precario, i nostri rappresentanti (alla Knesset) si sono divisi e tanti (arabo israeliani) dicono che non voteranno più per la Lista, anzi non andranno ai seggi elettorali…forse è una conseguenza della pandemia…», commenta con ironia. Uno sfogo comprensibile. La Lista Unita, fronte elettorale dei palestinesi con cittadinanza israeliana, che alle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.