closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Afghanistan e dintorni. La scalata di Haqqani sul confine del terrore

Afgh/Pak. Il ministro dell'Interno dei nuovi padroni di Kabul, a capo dell'omonima rete sanguinaria e sulla cui testa pende una taglia Usa da 10 milioni di dollari, si presenta come mediatore nel conflitto tra talebani pakistani e governo di Islamabad. Risultato, tregua di un mese e negoziato aperto. L’annuncio che ora accredita "Khalifa Saheb" anche come dominus regionale 

«Tregua di un mese e negoziato». Il ministro dell’Informazione pachistano, Fawad Chaudhry, lo annuncia parlando alla televisione nazionale. Il portavoce dei Talebani pachistani, Muhammad Khurasani, lo conferma sui social. Il Tehreek-e-Taliban Pakistan e il governo di Islamabad negoziano per porre fine al conflitto. A mediare sono i Talebani, dicono entrambi. Ma il portavoce dell’Emirato islamico, Zabihullah Mujahed, sostiene di non saperne nulla. Nessun coinvolgimento ufficiale da parte del nuovo di governo di fatto afghano. Se qualcuno ha negoziato, lo ha fatto a livello locale. UNA STOCCATA ALL’UOMO che vuole fare la scalata al potere dei Talebani, Sirajuddin Haqqani, a capo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.