closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Vendetta e giallo sul fuoco Usa nella strage di Kabul

Effetti collaterali. 192 i morti. Alcuni, svela la Bbc, colpiti dai marines. E il Pentagono non smentisce

Combattenti talebani a un check point stradale a Kabul

Combattenti talebani a un check point stradale a Kabul

Salgono a 192 le vittime civili dell’attentato di giovedì all’aeroporto Hamid Karzai di Kabul. E alcune potrebbero essere state causate non dall’attentatore suicida ma dai soldati statunitensi, ammette anche il Pentagono, i cui portavoce non possono «né negare né confermare» l’ipotesi che una parte del tragico bilancio vada attribuita ai soldati a stelle e strisce. I quali, a pochi giorni dal 31 agosto, termine ultimo per il disimpegno, cominciano a ritirarsi dall’aeroporto, dove i Talebani dicono di essere entrati già due giorni fa e la cui gestione, secondo un’esclusiva di Middle East Eye, verrà affidata alla Turchia e al Qatar....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.