closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Universale ma non troppo, i paradossi dell’assegno unico per i figli

Stato sociale in Italia. Draghi ha riannunciato una riforma già slittata al 2022 con molti problemi: in nome dell'universalismo si rischiano di escludere molte famiglie. Analisi di una misura considerata uno strumento per uscire dall'"inverno demografico" in una società capitalista, precaria, esposta alle crisi eco-pandemiche e basata su un Welfare pieno di rattoppi come il mantello di Arlecchino

Agli «Stati generali della natalità» ieri si è visto uno schieramento ì compatto di politici, papi, ex banchieri centrali, statistici e sindacati, tendenzialmente uomini, chiedere alle donne di fare più figli in nome degli affetti; della crescita; di più manodopera (precaria) necessaria per contribuire al sistema pensionistico e al fisco e per riportare la primavera nell’«inverno demografico». In questo scenario biopolitico, comune ai capitalismi che affrontano da anni il calo demografico della popolazione, esiste un largo consenso sullo strumento che dovrebbe permettere la «ripresa». È l’assegno unico e universale per i figli, parte del «Family Act» che sarebbe dovuta partire...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.