closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Una mano tesa alle destre

Spagna. L’idea, fin dall’inizio, è stata quella ripetere il voto per ridimensionare Unidas Podemos e tornare al tranquillo bipartitismo perfetto. Un disegno miope, che non corrisponde alle esigenze del paese, ma offre a una coalizione delle destre una possibilità reale di recupero

Pedro Sánchez e Pablo Iglesias

Pedro Sánchez e Pablo Iglesias

Se Sánchez per il Psoe e Iglesias per Unidas Podemos, protagonisti del fallito accordo che porta la Spagna di nuovo a votare per la quarta volta in quattro anni, pensano di attenuare il malumore diffuso nella cittadinanza mettendo in scena un ulteriore mediocre spettacolo su chi è il vero responsabile della mancata intesa, si illudono parecchio. Disaffezione e sdegno serpeggiano nell’elettorato di sinistra per il tira e molla e lo scempio fatto del voto grazie al quale, il 28 aprile scorso, avevano sconfitto le destre e offerto la possibilità di una coalizione delle due sinistre con tutti i numeri per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.