closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Twitter quasi fuori uso in Russia, il braccio di ferro continua

Russia. Mosca rallenta la condivisione di foto e video, non dei messaggi di testo, dopo la mancata rimozione di tremila tweet dai contenuti illegali. Ma tra questi, oltre a pedopornografia e droghe, ci sarebbero anche quelli legati alle proteste pro-Navalnyj

Si aggrava lo scontro tra la Federazione Russa e i social network: a essere finito nel mirino delle autorità di Mosca stavolta è Twitter, con il Garante delle comunicazioni (Roskomnadzor) che ne ha rallentato il servizio su tutto il territorio nazionale. Un braccio di ferro che va avanti da tempo, quello con il social network creato da Jack Dorsey, culminato ieri con una presa di posizione forte dal momento che il provvedimento interessa tutti i dispositivi mobili e metà di quelli fissi. Al momento, come spiegato dal vicedirettore di Roskomnadzor, Vadim Subbotin, il rallentamento riguarda solo il trasferimento di foto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi