closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Tutte le prodezze di Washington per influenzare le elezioni di altri paesi

Il secolo americano. Gli Usa sarebbero riusciti a far vincere le forze politiche che sostenevano in quasi il 60% dei casi

Un comizio di Alcide De Gasperi

Un comizio di Alcide De Gasperi

Gli statunitensi scandalizzati dalle incursioni russe per aiutare Trump contro Clinton hanno una memoria storica corta. Il loro Paese può vantare una lunga esperienza di interferenze nelle elezioni di nazioni straniere, a dispetto dell’autodeterminazione dei popoli di cui si è sempre proclamato difensore. Secondo un recente studio di Dov H. Levin, tra il 1946 e il 2000 Washington avrebbe provato a influenzare i risultati di ben 81 competizioni elettorali nel mondo. Nel complesso l’esito di queste ingerenze è stato alterno. Però, secondo i dati di Levin, gli Stati uniti sarebbero riusciti a far vincere le forze politiche che sostenevano in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.