closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Turchia, Pil triplicato ma disoccupazione e debito alle stelle

La «tigre del Bosforo». Negli ultimi quindici anni, quelli che coincidono con il potere dell’Akp di Recep Tayyip Erdogan, la ricchezza nazionale si è più che triplicata. Ad un ritmo di crescita molto sostenuto non si è accompagnata però una riduzione significativa del tasso di disoccupazione, che rimane ancora molto elevato (10%).

La Lira turca affonda e in Europa torna il panico. Tremano alcune banche, a cominciare dall’italiana Unicredit (molto esposte anche la spagnola Bbva e la francese Bnp Paribas), Draghi non sottovaluta il rischio di una crisi sistemica. Certo, parliamo di una moneta nota per la sua instabilità, che da gennaio ha perso il 35% del suo valore, non nuova a spericolate fluttuazioni sui mercati valutari. Ma il tonfo di giovedì è stato particolarmente forte, troppo forte per passare inosservato. Minimo storico nei confronti del dollaro, una perdita che, ad inizio di seduta, è arrivata a toccare il 14% (crollo anche...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.