closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Temer «militarizza» il Brasile. Rio nelle mani dell’esercito

Brasile. Stato d’eccezione «contro la criminalità», per evitare una sconfitta sul voto per le pensioni.

Squadra dell’«Unità di polizia pacificatrice» a Rio, un esempio di «sicurezza» ampiamente fallito in Brasile

Squadra dell’«Unità di polizia pacificatrice» a Rio, un esempio di «sicurezza» ampiamente fallito in Brasile

Il Brasile sprofonda nello stato d’eccezione. L’ennesimo strappo arriva dal decreto, firmato da Temer e approvato lunedì da Camera e Senato, con cui il governo - per la prima volta dall’entrata in vigore della Costituzione nel 1988 - trasferisce alle forze armate, fino al 31 dicembre prossimo, il controllo della sicurezza pubblica nello Stato di Rio de Janeiro. UNA MISURA GIUSTIFICATA con la necessità di combattere il crimine organizzato, ma il cui vero scopo è stato quello di evitare il voto sull’impopolarissima riforma previdenziale - nella votazione il governo sarebbe stato sconfitto - non essendo permesso in Brasile votare un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.