closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Tassonomie artistiche e passionali post-rivoluzionarie

SCAFFALE. «Piccola Russia», appena edito da Maretti, sulla collezione dei coniugi Boffa

Aleksandr Tyšler, «Ragazza distesa su una colomba» (1953)

Aleksandr Tyšler, «Ragazza distesa su una colomba» (1953)

Appassionato «cacciatore», com’è noto, di libri e giocattoli, Walter Benjamin scrisse che il vero collezionista abita nelle cose che possiede; con gli oggetti che accumula non può fare a meno di erigere vere e proprie dimore in cui ama sprofondare, fino a scomparire. Quest’atmosfera privata e domestica emerge con evidenza nella collezione di arte russa e sovietica che Laura e Giuseppe Boffa raccolsero a partire dagli anni sessanta nel corso dei loro ripetuti soggiorni a Mosca, grazie ai rapporti coltivati con gli esponenti dell’intelligencija progressista, nonché con gli artisti stessi. Opere di qualità spesso museale e acquisite in modo spontaneo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.