closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Suez, la flotta gialla

La storia. Per otto anni 15 navi e i loro equipaggi vennero bloccati dalla guerra dei Sei Giorni del ‘67 nel Canale: nacque una «repubblica marinara» che organizzò giochi "olimpici" ed emise francobolli

Ottobre 1967, Canale di Suez, cargo americani, britannici e svedesi, intrappolati nell’area del «Grande Lago Amaro»

Ottobre 1967, Canale di Suez, cargo americani, britannici e svedesi, intrappolati nell’area del «Grande Lago Amaro»

Ma dove vanno i marinai, mascalzoni e imprudenti? Eccoli qui: sono gli equipaggi della Yellow Fleet, la Flotta Gialla del 1967. Non erano né prigionieri né ostaggi ma vissero intrappolati per alcuni anni in una situazione picaresca e paradossale che in mezzo alle tragedie del Medio Oriente diede vita a una sorta di romantica repubblica marinara nel Canale di Suez che organizzò persino i suoi giochi olimpici ed emise dei francobolli, perfettamente validi, riconosciuti dalle poste egiziane e ancora collezionati in tutto il mondo. Credo che sia stata l’unica entità mediorientale che non si sia mai sentita minacciata o in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi