closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Sudafrica, studenti in rivolta

Anc in crisi. No all’aumento delle tasse. A Johannesburg si infiamma la protesta dei ragazzi dell’università che si battono per la decolonizzazione dell’istruzione superiore. Campus militalizzato, lezioni sospese in cinque atenei, la polizia spara proiettili di gomma

La protesta all'Università Witwatersrand (Wits) di Johannesburg

La protesta all'Università Witwatersrand (Wits) di Johannesburg

Le scene da warzone alla Wits sono quasi un ritorno al passato, quando gli studenti protestavano contro le barbarie che milioni di neri erano costretti a subire per volere di un governo di minoranza bianca figlio di una generazione di colonizzatori europei. Erano i tempi dell’apartheid, gli anni ’80, quanto alla University of the Witwatersrand, più comunemente nota come Wits, il movimento studentesco era capofila delle rivolte anti-governative. Nel 1986 si combatteva contro il regime dell’apartheid, in questi giorni contro il governo di Jacob Zuma e del movimento di liberazione dell’African National Congress (Anc). Era fine maggio 1986 quando la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi