closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Strage di migranti, l’Onu accusa: «L’Ue non li ha salvati»

Strage di Stati. Per due giorni nessuno ha risposto alle segnalazioni di Alarm Phone in un tragico scaricabarile tra autorità libiche ed europee

I resti del gommone usato dai migranti annegati al largo della Libia

I resti del gommone usato dai migranti annegati al largo della Libia

È l’immagine di una strage. Il corpo senza vita di un uomo che galleggia nell’acqua del mare, leggermente piegato sul lato sinistro, il volto rivolto verso il fondale, le gambe unite e le braccia che sembrano conserte. Una immagine che ricorda altre stragi del passato. Se non fosse per il giubbotto che gli cinge il torace in un vano tentativo di salvezza, potrebbe essere la vittima di un disastro aereo, cosa che sicuramente avrebbe impegnato navi e aerei di molti Stati nelle operazioni di soccorso. Invece è il corpo di un migrante, uno dei 130 dispersi in un naufragio avvenuto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi