closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Spagna, le piattaforme hanno tre mesi per assumere i rider

Capitalismo digitale. Il Consiglio dei ministri dà il via libera alla norma che costringerà le aziende ad assumere come dipendenti i fattorini che lavorano attraverso una piattaforma digitale entro un periodo massimo di tre mesi

Rider al lavoro

Rider al lavoro

In Spagna i rider sono lavoratori dipendenti. Lo dice una legge approvata ieri dal governo Sanchez. Le piattaforme hanno tre mesi per applicare la legge. Pur ritenendola positiva perché riconosce i diritti sociali e sindacali ai ciclofattorini per il sindacato Ugt non elimina il rischio che le piattaforme disconnettano i rider prima di assumerli. Per la piattaforma «Riders x Derechos» è «insufficiente» perché non riguarda tutti i falsi lavoratori autonomi sfruttati nell’economia del precariato. Altri gruppi hanno manifestato contro l’assunzione. Temono di non essere più chiamati dai caporali digitali. In Spagna molte sentenze hanno riconosciuto che questi lavora

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.