closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Senza via d’uscita se le correnti restano strumenti di potere

Caso Palamara e non solo. Molti ritengono sia giunto finalmente il tempo per «regolare i conti» tra una politica, all’attacco, e i giudici oggi in grave difficoltà. Ma la politica non pare il miglior giudice. Abbandonare le difese corporative, denunciare i malanni della giustizia. Con la convinzione che, dentro e fuori la magistratura, non tutti la pensano allo stesso modo

Stiamo assistendo al naufragio dei magistrati, travolti da una serie di sconcertanti vicende, e nessuna scialuppa di salvataggio è alle viste. Ciò che si rischia non è la condanna di singoli comportamenti inaccettabili, ma la delegittimazione dell’intero ordine e la messa in discussione del principio costituzionale che assicura ai giudici l’autonomia e l’indipendenza «da ogni altro potere» (come scrive l’art. 104 della Costituzione), nonché la stessa possibilità di amministrare la giustizia «in nome del popolo» (come ci ricorda l’art. 101 della Costituzione). Non sarà una commissione d’inchiesta a poter restituire l’onore perduto dai giudici, la cui causa risiede in disinvolte...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.