closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Scuola francese in sciopero contro i caos Covid

La mobilitazione. Gli insegnanti si fermano esasperati dai troppi protocolli sanitari e dal lavoro eccessivo. In piazza anche i candidati alle presidenziali della sinistra, Hidalgo contestata

Uno striscione contro il ministro dell’Educazione Jean-Michel Blanquer al corteo di Parigi

Uno striscione contro il ministro dell’Educazione Jean-Michel Blanquer al corteo di Parigi

Troppi “protocolli”, decisioni in continuo cambiamento, informazioni all’ultimo momento, un carico di lavoro eccessivo senza ricevere la corrispondente considerazione, confusione nelle famiglie per adeguarsi agli obblighi: dopo due anni di Covid, la variante Omicron ha finito per mettere in ginocchio la “scuola aperta”, la scelta francese di far funzionare l’istruzione malgrado la pandemia, per evitare di aggravare le diseguaglianze tra allievi. Così ieri la scuola ha scioperato, tutti i sindacati, tutte le categorie (dagli insegnanti al personale di inquadramento, persino i presidi e gli ispettori scolastici) hanno protestato contro il governo e soprattutto il ministro dell’Educazione nazionale, Jean-Michel Blanquer, il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.