closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Scoppia l’intesa civili-militari, il Sudan ci crede

L'annuncio. Governo di transizione a guida alternata, poi il voto. Punto chiave dell’accordo l’inchiesta sugli ultimi massacri. La svolta dopo sette mesi di lotte, sangue e negoziati turbolenti. Festa nelle strade

Khartoum, 5 luglio 2019

Khartoum, 5 luglio 2019

Stavolta sembra fatta. Ci mette la faccia l'Unione africana con il suo inviato Mohamed Hacen Ould Lebatt che ha annunciato ieri l'accordo; ce la mette il premier etiope Abiy Ahmed, non smentendo qui la giovane ma già affermata fama di risolutore delle cause perse che lo ha preceduto; ce la mettono soprattutto i membri delle Forze per la libertà e il cambiamente (Ffc), alleanza multiforme che per tre mesi ha tenuto testa alla giunta militare e già ieri fibrillava di fronte alle critiche che si alzavano da più parti, per aver concluso un compromesso al ribasso. Pur nella consapevolezza che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.