closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Scontri e arresti di palestinesi a Gerusalemme sullo sfondo del voto nei Territori

Israele/Territori occupati. Incidenti fra giovani e reparti della polizia israeliana avvengono da giorni al termine delle preghiere serali nelle moschee. I poliziotti usano il pugno di ferro. Decine gli arrestati.

Gerusalemme, l'arresto di un palestinese alla Porta di Damasco

Gerusalemme, l'arresto di un palestinese alla Porta di Damasco

Proteste palestinesi così ampie come quelle viste nelle ultime sere alla Porta di Damasco di Gerusalemme non si registravano dall’estate del 2014. In quel periodo a scatenarle fu il piano di alcuni israeliani di estrema destra di vendicare gli omicidi in Cisgiordania di tre adolescenti ebrei che portò all’assassinio di un ragazzo, Mohammed Abu Khdeir. Questa volta sono state le limitazioni anti-Covid all’ingresso nella città vecchia e sulla Spianata della moschea di Al Aqsa per le preghiere del mese di Ramadan. E anche le intimidazioni gravi da parte di giovani ebrei a palestinesi nel centro di Gerusalemme, alcuni dei quali...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi