closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Salute pubblica in zona Tiburtina

Occupata Villa Tiburtina. La lotta per la riapertura di un ambulatorio sanitario nel quartiere romano di Rebibbia, dove chiudono i servizi pubblici e aprono i centri privati

Roma, l’occupazione di Villa Tiburtina

Roma, l’occupazione di Villa Tiburtina

Anche il quartiere romano di Rebibbia ha deciso di festeggiare a modo suo la giornata mondiale della Salute. Lo ha fatto occupando Villa Tiburtina, un centro sanitario pubblico nel quadrante orientale di Roma chiuso dalla Regione dal 2012 e che, nonostante l’emergenza sanitaria e l’annunciato rilancio della sanità territoriale, nessuno vuole rimettere in funzione. Così ieri mattina un centinaio di abitanti del quartiere si è presentato davanti ai cancelli della struttura ancora in ottime condizioni e ne ha riaperto i cancelli chiusi da quasi un decennio. Obiettivo: chiedere per l’ennesima volta la restituzione di un pezzetto della sanità pubblica sottratto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi