closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Rider, la Spagna promette una legge per la regolamentazione

Piattaforme digitali . In quarantuno sentenze si stabilisce che i ciclofattorini devono essere equiparati ai lavoratori dipendenti. Allo studio della ministra di Podemos la possibilità di accesso agli algoritmi

Barcellona, marcia di protesta dei rider

Barcellona, marcia di protesta dei rider

La ministra spagnola del lavoro Yolanda Díaz è da mesi impegnata sul dossier per regolamentare il lavoro dei rider. In Spagna sono già 41 le sentenze giudiziarie che stabiliscono che la relazione dei ciclofattorini con le rispettive piattaforme deve essere quella di lavoratori dipendenti, e non di falsi autonomi, come finora. L’ultima un mese fa, a Barcellona: secondo i magistrati, i 748 rider di Deliveroo nella città devono essere considerati lavoratori dell’impresa a tutti gli effetti. La magistrata autrice della sentenza argomentava che la supposta libertà del rider difesa dalla piattaforma «non è così ampia come si vuole far credere»,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.