closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Reportage

Riapre Rafah ma per la gente di Gaza è sempre un inferno

Striscia di Gaza. Il terminal tornato operativo ieri rimarrà aperto anche oggi. A casa però potrà fare ritorno solo una parte delle migliaia di palestinesi bloccati da un mese in Egitto dopo le misure punitive decise dal regime di al Sisi. La pioggia intanto aggrava la condizione degli sfollati che hanno avuto l'abitazione distrutta dai bombardamenti israeliani.

«Avevo programmato di viaggiare con mio figlio per due settimane, per dimenticare l'ultima guerra a Gaza. Ora stiamo affrontando una realtà altrettanto difficile. Dal 5 novembre siamo bloccati in una stanza d'albergo al Cairo...Mi manca mia figlia Zeina». É questo il racconto che qualche giorno fa Abu Abdallah Tafesh, un abitante di Gaza, ha fatto a una giornalista di al Monitor. Una storia amara simile a quella che potrebbero dirci i 3500 palestinesi, secondo stime prudenti, 6000 secondo altri dati, bloccati al Cairo, a El Arish e in altre località da circa un mese, da quando gli egiziani hanno ordinato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.