closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Regeni, governo attendista. Gentiloni all’Egitto: «Collaborate»

Italia. Il ministro degli Esteri: «Ci hanno assicurato elementi seri di indagine in tempi rapidi. Verificheremo le promesse del Cairo»

Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni

Il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni

Nel giorno in cui dall’Egitto arriva la prima ricostruzione plausibile dell’omicidio di Giulio Regeni, una delle poche notizie che non puzzano di depistaggio - tanto da essere confermata dalla procura di Giza e smentita dal ministero di Giustizia di Al-Sisi -, il governo italiano continua a chiedere flebilmente la piena collaborazione delle autorità del Cairo. Rispondendo alle domande dei giornalisti, a New York, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni si è limitato a riferire di aver ricevuto assicurazioni dagli "amici" egiziani «che i vari elementi di indagine dai noi richiesti ci siano dati in tempi rapidi», e ad auspicare che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.