closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Carlo Smuraglia: “Referendum, senza regole confronti impossibili”

Intervista. Il presidente dell'Anpi: se avessi detto io come Napolitano che il parlamento è ridotto a uno straccio, mezza Italia sarebbe insorta. Per i confronti con Renzi andrebbero vietate le interruzioni. A Bologna abbiamo fatto così

Carlo Smuraglia a Bologna durante il confronto con Matteo Renzi

Carlo Smuraglia a Bologna durante il confronto con Matteo Renzi

Ha sentito Giorgio Napolitano? Solo la vittoria del Sì, ha detto, restituirebbe la dignità al parlamento. «Se avessi detto io che il senato e la camera sono ridotti a uno straccio sarebbe insorta mezza Italia. Non credo proprio che si possa parlare così del parlamento, per quante critiche gli si possano fare - e noi gliele abbiamo fatte». Carlo Smuraglia, 93 anni, professore, avvocato e partigiano, è il presidente nazionale dell’Anpi. Dopo giorni di attacchi da parte dei sostenitori della riforma costituzionale, per via della decisione dell’associazione di schierarsi per il No, ha recuperato un po’ di tranquillità uscendo vincitore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi